Ricerca personalizzata

Benvenuti sul nostro Blog.

Sei arrivato qui? Allora Ti interessa la fotografia.

sabato 25 ottobre 2008

La fotografia sportiva

Alessandro Ballan vincitore dei Campionati del Mondo di Ciclismo su strada 2008

Quest'anno a Varese dal 22 al 28 settembre 2008 si sono svolti i Campionati del Mondo di ciclismo su strada, una occasione imperdibile sia per gli appassionati di sport sia per gli appassionati di fotografia sportiva. Il giorno più importante è stato domenica 28 settembre 2008 con la prova Elite uomini vinta da Alessandro Ballan dopo 6 ore e mezza di gara.
Ogni giorno Ti capita di sfogliare riviste o quotidiani sportivi e l'attenzione, prima di leggere l'articolo, viene catturata dalle splendide immagini che immortalano l'evento, come un goal in una partita, la fatica che l'atleta sta affrontando in un momento decisivo della gara ciclistica o di atletica.....Questi sono tutti momenti che devi riprendere con reattività, non c'è spazio per i ripensamenti perché altrimenti l'attimo è perso per sempre.....Inutile dire che devi trovarti al posto giusto nel momento giusto e cercare di riprendere l'azione in modo preciso. Ovviamente ogni sport ha le sue regole e quindi conoscerlo aumenta le Tue probabilità di riuscire a prevedere l'azione in modo da riuscire a premere il pulsante di scatto nell'attimo esatto. Anche qui l'esperienza conta molto.
Un altro aspetto importante per la buona ripresa è che devi cercare di avvicinarti il più possibile alla scena, anche se non è facile: i fotografi professionisti hanno a disposizione un'area tutta per loro, lontano dalla calca della gente, mentre a noi fotografi amatoriali non ci resta che trovare il posto giusto cercando di farsi spazio tra la folla......Ricordati, però, che non sempre dove c'è più gente, questo sia il posto migliore per scattare.......


Una volta che hai individuato quello che per Te è il posto giusto, considera anche lo sfondo della scena, guarda nel mirino o sul display della fotocamera: ricordati che lo sfondo fa parte dell'immagine e spesso è fondamentale per ottenere fotografie di alto livello. Altro aspetto importante è la rapidità di scatto: siccome è difficile catturare azioni rapide, poter disporre di una fotocamera che scatta da 3, 5 o più fotogrammi al secondo facilita il compito e sicuramente in una di queste immagini c'è quella che hai desiderato.
Nel caso di una ripresa di un atleta in primo piano è buona norma cercare di isolare il soggetto: scatta con la massima apertura di diaframma possibile e con la massima velocità dell'otturatore; così facendo otterrai il soggetto in forte evidenza e lo sfondo molto sfocato.
Ovviamente con la fotografia sportiva non si ha tanto tempo a disposizione come per fotografare un paesaggio ed è inevitabile che in alcune situazioni lo sfondo risulta ancora troppo evidente anche se hai aperto tutto il diaframma: in questo caso un programma di foto ritocco può esserti di aiuto: in post produzione si può vedere se e come è possibile cercare di isolare di più il soggetto.
Praticamente in quasi tutti gli sport il viso dell'atleta trasmette emozioni: cerca di riprendere uno sguardo, una “smorfia” di fatica, un sorriso...la bravura del fotografo dipende anche dal saper catturare momenti così.
Nella composizione della fotografia puoi decidere se inquadrare la scena con la fotocamera in posizione orizzontale o verticale: una regola fissa non c'è, sei Tu a decidere...Se stai inquadrando un singolo atleta è preferibile usare la fotocamera in posizione verticale; così facendo la fotografia sarà “riempita” al meglio. Per l'azione con più atleti è preferibile optare per l'uso della fotocamera in orizzontale.
Un'altra regola essenziale per la fotografia in generale e che si adatta anche alla fotografia sportiva, è la regola dei terzi: se dividi la scena con due linee verticali e due orizzontali, devi cercare di immortalare il soggetto in uno dei punti di intersezione in modo da ottenere una fotografia molto più interessante; se inquadri un atleta che deve prendere la rincorsa per il salto in alto da destra verso sinistra, lascia più spazio a sinistra, altrimenti dietro l'atleta viene lasciato uno strano vuoto.
Prova a scattare due fotografie, in una applicando la regola dei terzi e nell'altra no: noterai una differenza significativa......
In conclusione, la pratica è sempre la migliore “maestra”...buon divertimento.

Nessun commento:

Chi siamo

Ciao, siamo Marco e Massimo, due fratelli "Nikonisti" amatoriali.
Nel tempo libero ci piace girovagare nei luoghi più disparati, specialmente in montagna. Abbiamo acquisito un po' di esperienza con molta pratica per realizzare un bello scatto. Non serve molto, basta essere dei buoni osservatori, saper visualizzare la foto prima di averla scattata ma sopratutto fare attenzione all' inquadratura del soggetto e/o panorama che si vuole "catturare".
Così nasce ... Cattura l' attimo.

Saremo lieti di condividere con Te le esperienze personali.

Dove

Siamo nati a Varese, "la Città Giardino", qualche anno fa....

Catena del Monte Rosa ripresa dal Mottarone

Catena del Monte Rosa ripresa dal Mottarone
1° premio concorso "Panoramio Contest marzo 2008" - categoria Travel

Germania - Schwangau

Germania - Schwangau
Il Castello di Neuschwanstein

Tramonto sul lago

Tramonto sul lago
... il cigno solitario ...

Valle d'Aosta - Valtournenche

Valle d'Aosta - Valtournenche
Il Lago Blu e il Monte Cervino (Matterhorn)