Ricerca personalizzata

Benvenuti sul nostro Blog.

Sei arrivato qui? Allora Ti interessa la fotografia.

domenica 30 marzo 2008

Tecniche di ripresa: ISTANTANEE

Cosa si intende per istantanea? È uno scatto fotografico realizzato “al volo”, senza preparativi ne regolazioni dell’ ultimo istante. Ci sono situazioni come feste in famiglia, giochi di bambini, ricevimenti, manifestazioni, ecc… dove non si ha il tempo necessario per curare bene tutte le regolazioni di ripresa.PAN_Schiranna

In questo caso si può realizzare una fotografia istantanea di alta qualità utilizzando la funzione AUTO della fotocamera, così sarà la stessa a regolare tutti i parametri, l’autofocus in base al soggetto inquadrato e la giusta esposizione, ottenendo, con il minimo sforzo, il massimo risultato.

Questa funzione la consiglio anche a chi non ha dimestichezza con le più sofisticate tecniche di ripresa.

domenica 16 marzo 2008

Un po' di Tecnica: INQUADRATURA

Il primo momento principale che precede lo scatto fotografico è l’ inquadratura, la fase in cui si compone l’ immagine, durante la quale si decide cosa andremo a vedere nella nostra fotografia; sia che riprendiamo un soggetto o un panorama bisogna attribuire od ogni componente il suo spazio e il suo ruolo all’ interno del fotogramma.
Essenziale è mettere a fuoco il soggetto principale, e poi osservare attentamente tutto quello che sta intorno, in modo da evitare spiacevoli sorprese a scatto avvenuto.

Quasi sempre la nostra attenzione si focalizza solo al centro del mirino, ma i contorni hanno un ruolo importantissimo per la buona riuscita dell’ immagine finale. La scena visualizzata nel mirino (o sul display) è quella che poi diventerà la fotografia vera e propria, quindi se non è di vostro gradimento, spostatevi e cambiate punto di ripresa, abbassandovi o cercando posto più elevato (a volte basta una panchina, un muretto), “giocate” con lo zoom ... vi accorgerete che cambia di molto, anche se vi siete spostati di poco ... se invece non è possibile “eliminare” gli eventuali “intrusi”, si può bypassare il problema usando il modo di scatto con priorità al diaframma: aprendolo tutto si fa in modo che il soggetto principale sia perfettamente nitido e a fuoco, se lo sfondo è lontano, il resto della scena diventa sfocata e così passa in se
condo piano, rendendo i contorni quasi indistinguibili. Questo metodo va bene se la scena inquadrata è tutta nelle immediate vicinanze, non va bene per le foto panoramiche, perché in queste ultime bisogna chiudere un po’ il diaframma per ottenere la maggior profondità di campo possibile, in modo che tutta la scena sia visibile e ben dettagliata.
Fondamentale è prestare molta attenzione alla linea dell’ orizzonte: è uno dei “difetti” di chi usa il metodo “inquadra e scatta”, inevitabile a volte ... per non perdere l’ attimo.

Purtroppo, se nella fotografia c’è un difetto, salt
a subito all’ occhio.

Passo_della_Novena

giovedì 13 marzo 2008

Piccolo accorgimento HDR

L’ alternativa ai tre scatti è quella di creare una immagine HDR (col programma Photomatix Pro) con un singolo fotogramma, basta modificarne il numero. In dettaglio: aprire il programma, cliccare su “Automate”, quindi “Batch Processing” e nella successiva maschera dove c’è la riga “Select 3 images at a time” modificare il 3 col numero 1… E il gioco è fatto!
Se non si compra la chiave del programma al momento del salvataggio sull’ immagine appaiono le scritte Photomatix. Buon lavoro!

venerdì 7 marzo 2008

HDR (High Dynamic Range)

Cadini_Misurina

...in parole semplici, l'HDR (High Dynamic Range) è una tecnica post-produzione che viene utilizzata per ottenere, praticamente, tutti i dettagli presenti nella fotografia, sia nelle ombre che nelle alte luci....con l'uso di programmi di elaborazione, di cui il più famoso è Photomatix Pro.
Come da regola con l'uso del cavalletto e impostando la fotocamera in modalità “bracketing”, bisogna scattare tre (o più) fotografie in formato RAW (grezzo), una sottoesposta (di -2 stop), una sovraesposta (di +2 stop) e una con esposizione corretta in modo da avere la Gamma Dinamica Luminosa Totale. Oppure, si può scattare un’unica fotografia (sempre in formato RAW) per poi estrarne tre utilizzando un software di elaborazione grafica (es.Photoshop).
Poi il programma, elaborando gli scatti, ne ricava uno con tutti i dettagli dell’ immagine.
Se si vogliono ottenere fotografie dall’ aspetto naturale si può intervenire in maniera “leggera”, altrimenti, accentuando particolarmente i filtri si ottiene un risultato veramente originale.

Infatti, col programma sopra menzionato, agendo sulla funzione “Tone Mapping”, che è senza dubbio la parte più creativa, e impostando la luminosità, il contrasto, la saturazione dei colori, i bianchi e i neri, il micro-smoothing e il micro-contrast (per accentuare i dettagli) si otterranno fotografie uniche ed estrose.

Chi siamo

Ciao, siamo Marco e Massimo, due fratelli "Nikonisti" amatoriali.
Nel tempo libero ci piace girovagare nei luoghi più disparati, specialmente in montagna. Abbiamo acquisito un po' di esperienza con molta pratica per realizzare un bello scatto. Non serve molto, basta essere dei buoni osservatori, saper visualizzare la foto prima di averla scattata ma sopratutto fare attenzione all' inquadratura del soggetto e/o panorama che si vuole "catturare".
Così nasce ... Cattura l' attimo.

Saremo lieti di condividere con Te le esperienze personali.

Dove

Siamo nati a Varese, "la Città Giardino", qualche anno fa....

Catena del Monte Rosa ripresa dal Mottarone

Catena del Monte Rosa ripresa dal Mottarone
1° premio concorso "Panoramio Contest marzo 2008" - categoria Travel

Germania - Schwangau

Germania - Schwangau
Il Castello di Neuschwanstein

Tramonto sul lago

Tramonto sul lago
... il cigno solitario ...

Valle d'Aosta - Valtournenche

Valle d'Aosta - Valtournenche
Il Lago Blu e il Monte Cervino (Matterhorn)