Ricerca personalizzata

Benvenuti sul nostro Blog.

Sei arrivato qui? Allora Ti interessa la fotografia.

martedì 16 agosto 2011

Fiori di Fuoco, campionato mondiale di fuochi d'artificio 2011 - Laveno-Mombello 15 agosto

Nikon D70; zoom Nikkor 18-200mm VR; 18mm; f/3,5; 1/10sec; ISO 400
Si è svolta ieri sera 15 agosto 2011 a Laveno-Mombello la terza serata dei campionati mondiali di fuochi d'artificio "Fiori di Fuoco".
Teatro dell'evento la splendida e suggestiva cornice del piccolo paese lacustre situato ai piedi del Sasso del Ferro, sulla sponda lombarda del Lago Maggiore.

Una bella occasione per passare una serata in compagnia e all'aria aperta, ammirando i fuochi artificiali resi ancor più incantevoli dai riflessi sulle acque del Verbano e perché no, scattare un po' di fotografie serali piene di fascino e mille colori. 

Condizioni di ripresa non facili, data l'enorme differenza di luce tra il buio della sera e la forte luce dei fuochi d'artificio; il difficile sta proprio nel cercare la giusta esposizione sacrificando un po' i dettagli della scena per far rendere al massimo gli splendidi e colorati disegni creati dalle esplosioni. 

I primi fuochi d'artificio servono per effettuare gli scatti di prova e una volta trovata la giusta esposizione, via a scattare a "raffica".
Tutte le fotografie che seguono le ho scattate con l'utilizzo del cavalletto, in modalità manuale, a tutta apertura di diaframma regolando il tempo di esposizione in base alla quantità di luce dei fuochi d'artificio, tempi relativamente "veloci" dato le condizioni di ripresa.

Ad ogni immagine nella didascalia troverai i dettagli tecnici di scatto.
Buona visione.
Nikon D70; zoom Nikkor 18-200mm VR; 18mm; f/3,5; 1/2sec; ISO 400
Nikon D70; zoom Nikkor 18-200mm VR; 18mm; f/3,5; 1/2sec; ISO 400
Nikon D70; zoom Nikkor 18-200mm VR; 18mm; f/3,5; 1/3sec; ISO 400
Nikon D70; zoom Nikkor 18-200mm VR; 18mm; f/3,5; 1/4sec; ISO 400
Nikon D70; zoom Nikkor 18-200mm VR; 18mm; f/3,5; 1/8sec; ISO 400
Nikon D70; zoom Nikkor 18-200mm VR; 18mm; f/3,5; 1/10sec; ISO 400
Nikon D70; zoom Nikkor 18-200mm VR; 18mm; f/3,5; 1/15sec; ISO 400
Nikon D70; zoom Nikkor 18-200mm VR; 18mm; f/3,5; 1/20sec; ISO 400
Nikon D70; zoom Nikkor 18-200mm VR; 18mm; f/3,5; 1/25sec; ISO 400

domenica 14 agosto 2011

Saper osare col bilanciamento del bianco (White balance)

Il giusto utilizzo del bilanciamento del bianco (white balance) della fotocamera Ti permette di fotografare al meglio il panorama che vuoi riprendere, rendendo colori e contrasti "così come li vedi".

E' vero che in aiuto a chi non vuole "impegnarsi" troppo nelle regolazioni della fotocamera può optare per la regolazione auto, che va bene per tante condizioni di ripresa.....ma Tu che sei sempre alla ricerca della fotografia "perfetta", selezionando il giusto bilanciamento del bianco (white balance) puoi ottenere una fotografia con quel "qualcosa in più"; se poi l'immagine che hai scattato ti piace ma non ti soddisfa del tutto (bella sì, ma cercavo un'atmosfera diversa) prova a selezionare un bilanciamento del bianco completamente diverso dalle condizioni di ripresa...rimarrai entusiasta del risultato.

Prendiamo come esempio la fotografia al crepuscolo, quando il Sole è tramontato e all'orizzonte gli ultimi bagliori del giorno creano silhouette ben definite, il colore del cielo che va dall'azzurro al blu più scuro e le nuvole sfilacciate dal vento si "accendono" di rosa/rosso.

In queste condizioni prova a scattare più fotografie con tutte le regolazioni del bilanciamento del bianco che la fotocamera Ti mette a disposizione.
Vedrai che differenza tra scatto e scatto.

L'importante è che "saper osare" nell'uso del bilanciamento del bianco, può fare la differenza.....

Di seguito due fotografie che ho scattato da Laveno-Mombello la sera del 10 agosto 2011 a distanza di pochi minuti l'una dall'altra (vedi didascalie).
Nikon D70; zoom Nikkor 18-200mm VR; 18mm; f/8; 1/50sec; ISO 200
white balance: ombra

Nikon D70; zoom Nikkor 18-200 mm VR; 18mm; f/8; 1/60sec; ISO 200
white balance: sole diretto


domenica 7 agosto 2011

Fotografare l'acqua: congelare il movimento

fontana (particolare)
Nikon D70; zoom Nikkor 18-200mm VR; 200mm; f/5,6; 1/400sec; ISO 200
L'acqua, un soggetto dai mille aspetti, sempre uguale ma sempre diversa.
Fotografare l'acqua con tempi rapidi significa che puoi congelare il movimento, bloccando quell'istante che altrimenti è perso per sempre.

Una goccia d'acqua, la pioggia che cade oppure una fontana o anche l'acqua che scende dal rubinetto; prova a fotografare  qualsiasi cosa che ha l'acqua come soggetto principale...il risultato sarà un'immagine diversa e piena di fascino.

Necessario è l'utilizzo di tempi brevi e il diaframma il più aperto possibile in modo da far risaltare al massimo il particolare ripreso.

Altra regolazione molto importante è la sensibilità (ISO) che deve essere la più bassa regolabile sulla macchina fotografica che usi, per aver il minimo rumore di fondo.
Arona - fontana sul lungolago
Nikon D70; zoom Nikkor 18-200mm VR; 95mm; f/5,6; 1/4000sec; ISO 200
Cascate del Reno (Sciaffusa - Svizzera)
Nikon D70; zoom Nikkor 18-200mm VR; 200mm; f/8; 1/1250sec; ISO 200

Chi siamo

Ciao, siamo Marco e Massimo, due fratelli "Nikonisti" amatoriali.
Nel tempo libero ci piace girovagare nei luoghi più disparati, specialmente in montagna. Abbiamo acquisito un po' di esperienza con molta pratica per realizzare un bello scatto. Non serve molto, basta essere dei buoni osservatori, saper visualizzare la foto prima di averla scattata ma sopratutto fare attenzione all' inquadratura del soggetto e/o panorama che si vuole "catturare".
Così nasce ... Cattura l' attimo.

Saremo lieti di condividere con Te le esperienze personali.

Dove

Siamo nati a Varese, "la Città Giardino", qualche anno fa....

Catena del Monte Rosa ripresa dal Mottarone

Catena del Monte Rosa ripresa dal Mottarone
1° premio concorso "Panoramio Contest marzo 2008" - categoria Travel

Germania - Schwangau

Germania - Schwangau
Il Castello di Neuschwanstein

Tramonto sul lago

Tramonto sul lago
... il cigno solitario ...

Valle d'Aosta - Valtournenche

Valle d'Aosta - Valtournenche
Il Lago Blu e il Monte Cervino (Matterhorn)