Ricerca personalizzata

Benvenuti sul nostro Blog.

Sei arrivato qui? Allora Ti interessa la fotografia.

domenica 18 dicembre 2011

Fotografia estrema: caccia fotografica notturna


La caccia fotografica, uno dei rami della fotografia più appaganti a mio avviso, ma anche più difficili.

E' sempre emozionante riuscire a vedere e fotografare animali in libertà nel loro habitat.

Servono un buon occhio, costanza, pazienza, una buona dose di fortuna e spesso tanta voglia di camminare; e rispetto, sempre.
Cerchiamo di essere discreti e non infastidire mai gli animali, siamo noi gli estranei nel loro mondo.

La caccia fotografica notturna complica un po' le cose: né i nostri occhi, tantomeno le nostre attrezzature fotografiche possono vedere al buio.

Qui bisogna affidarsi sopratutto alla fortuna oltre che all'attenzione per trovare creature al margine della strada e riuscire ad avvicinarle quel tanto che basta per illuminarle e fotografarle. 
Tenendo sempre bene a mente il rispetto.

E scordiamoci, nella maggior parte dei casi, della composizione.
A parte qualche rara eccezione non rimangono che pochi istanti per immortalare la creatura, diamo quindi massima priorità allo scatto senza soffermarci troppo sull'inquadratura. 
Il taglio migliore si potrà decidere successivamente in post-produzione.

Non stupitevi se in molti scatti noterete che gli occhi degli animali appaiono luminosi, al buio hanno le pupille dilatate e il retro dell'occhio riflette la luce.
Gli esseri umani hanno un retro dell'occhio molto vascolarizzato e in fotografia con illuminazione flash le nostre pupille appaiono rosse, negli animali con sviluppata visione notturna l'effetto è diverso, il riflesso va dall'azzurro al blu.

Anche qui la fortuna gioca un ruolo importante, il risultato dipende solo dalla vicinanza alla luce, quindi pupille più chiuse, ma sopratutto dall'inclinazione della testa e la direzione dello sguardo dell'animale.
Scattate quante più fotografie potete, una con sguardo naturale vi capiterà di coglierla.

Qualche consiglio: non puntate mai direttamente i fari sull'animale, a loro dà fastidio come a noi.
Basta che ci sia luce a sufficienza per riuscire a far lavorare l'autofocus, all'illuminazione corretta penserà il flash.

Rimanete nascosti, potete scattare dal finestrino della macchina oppure scendere e rimanere appena dietro i fari e non sarete visti, la creatura non percepirà la vostra presenza e avrete qualche attimo per scattare, se l'animale ve lo permetterà....

In ultimo, per la vostra sicurezza, accostate l'auto sempre al margine della strada, accertatevi di non costituire pericolo per voi e per gli altri e non scattate mai quando siete alla guida, fermatevi e mettete in sicurezza il veicolo, poi sarete liberi di agire.

Di seguito qualche fotografia notturna, testimonianza della vita nei boschi delle creature della notte, realizzate nelle vicinanze della mia città, Varese.

Buona visione! 



Chi siamo

Ciao, siamo Marco e Massimo, due fratelli "Nikonisti" amatoriali.
Nel tempo libero ci piace girovagare nei luoghi più disparati, specialmente in montagna. Abbiamo acquisito un po' di esperienza con molta pratica per realizzare un bello scatto. Non serve molto, basta essere dei buoni osservatori, saper visualizzare la foto prima di averla scattata ma sopratutto fare attenzione all' inquadratura del soggetto e/o panorama che si vuole "catturare".
Così nasce ... Cattura l' attimo.

Saremo lieti di condividere con Te le esperienze personali.

Dove

Siamo nati a Varese, "la Città Giardino", qualche anno fa....

Catena del Monte Rosa ripresa dal Mottarone

Catena del Monte Rosa ripresa dal Mottarone
1° premio concorso "Panoramio Contest marzo 2008" - categoria Travel

Germania - Schwangau

Germania - Schwangau
Il Castello di Neuschwanstein

Tramonto sul lago

Tramonto sul lago
... il cigno solitario ...

Valle d'Aosta - Valtournenche

Valle d'Aosta - Valtournenche
Il Lago Blu e il Monte Cervino (Matterhorn)